Scontro Di Maio-De Luca sui navigator, contestazione a Roma

Scontro Di Maio-De Luca sui navigator, contestazione a Roma

Roma, 31 lug. (askanews) – Non è andato tutto liscio il giorno dell’evento ‘Kick-off’, il calcio di inizio, dei navigator, organizzato dal ministro Luigi Di Maio e dall’Anpal servizi all’Auditorium di Roma. Oltre ai numerosi giovani giunti da tutta Italia per la loro prima giornata di formazione, nella Capitale è arrivata anche la contestazione di una delegazione di vincitori del concorso per navigator nella regione Campania: gli oltre 400 ragazzi e ragazze che hanno superato le prove per la Campania sono infatti stati esclusi da questa giornata a causa della mancata firma da parte del governatore della regione, Vincenzo De Luca, della convenzione che consente di far partire i contratti. Loro, hanno spiegato, vogliono risposte anche dal governo .

“Il governo non ci ha dato alcun tipo di risposta. Il concorso è stato fatto per volere del governo”.

Informato al suo arrivo all’Auditorium, Di Maio ha provato a rassicurarli e, allo stesso tempo, è tornato ad attaccare De Luca: “C’è una Regione a cui come governo sto dando i soldi, il personale, sia per assumere le persone, sia per ristrutturare i centri per l’impiego e questa Regione si rifiuta. Non si è mai visto”. “Abbiamo dato le risorse e poi si lamentano del fatto che le politiche attive del lavoro nella regione non funzionano. Ma non voglio arrivare a uno scontro e conto di arrivare a risolvere questa problema con il dialogo. Quindi per quanto

non sia semplice dialogare con la Regione Campania in quanto istituzione, confido si possa arrivare ad una soluzione. La Regione Campania ha il maggior numero di navigator e questo perché è quella che sta messa peggio dal punto di vista del personale dei centri dell’impiego”.