Scontro Lega e capo della Polizia, Gabrielli: “Contro multe alle Ong”

scontro Lega e capo della polizia

“Non sono d’accordo sulle multe alle Ong”: immediata la polemica dopo le dichiarazioni espresse da Franco Gabrielli. È scontro Lega e capo della Polizia.

Scontro Lega e capo della Polizia

Durante il Festival delle città in corso a Roma, il capo della Polizia, Franco Gabrielli, non ha tenuto nascoste alcune critiche a provvedimenti inseriti nel decreto sicurezza. Poi ha precisato: “È però sbagliato dire che i due decreti sicurezza non siano del tutto corretti. Alcune cose sono positive: per esempio, chi manifesta deve farlo pacificamente e non giudicare le forze dell’ordine come dei punching ball”.

Altrettanto chiaro il suo giudizio sul delicato e tanto discusso tema dei migranti. Infatti, ha dichiarato: “In Italia non esiste una modalità di accesso lecito, bisogna metterci mano. L’immigrazione poggia su tre pilastri: la gestione dei flussi, i rimpatri e l’integrazione”.

La replica da parte della Lega non si è fatta attendere. “Il Capo della Polizia ritiene che le navi private, anche straniere, possano infrangere impunemente le leggi italiane?”, è la domanda che si pone Romeo, il capogruppo dei senatori leghisti. Quindi ha aggiunto con tono duro e stizzito: “È una dichiarazione surreale, pensi a difendere i suoi uomini piuttosto”.

Poi Gabrielli ha riportato i dati della Polizia di Stato: “Nel 2016, su 893mila persone denunciate e arrestate, avevamo il 29,2% degli stranieri coinvolti. Nel 2017 la percentuale è salita al 29,8%, l’anno dopo al 32% e nei primi nove mesi del 2019 il trend è lo stesso, poco sotto il 32%”.