Scontro tra barche all'Argentario, tra ipotesi yacht con pilota automatico

 Scontro tra barche all'Argentario, tra ipotesi yacht con pilota automatico (Foto Twitter)
Scontro tra barche all'Argentario, tra ipotesi yacht con pilota automatico (Foto Twitter)

Non è stata ancora ritrovata la donna dispersa dopo la collisione avvenuta ieri pomeriggio tra una barca a vela e un motoscafo fra il promontorio dell'Argentario e l'Isola del Giglio, in provincia di Grosseto.

LEGGI: Scontro tra barche all'Argentario: un morto e un disperso

Sulla dinamica del violento scontro, in cui ha perso la vita un uomo e quattro persone sono rimaste ferite, sono in corso le indagini. Da una prima ricostruzione, lo yacht con a bordo quattro danesi, forse navigando con il pilota automatico inserito, sarebbe finito a forte velocità contro la barca a vela sulla quale c'erano sei persone originarie di Roma.

E’ rimasto vittima dell’incidente un uomo di mezza età. Gli altri tre feriti più lievi sarebbero due donne di 59 e 61 anni già dimesse e un uomo di 60 anni, ancora ricoverato all'ospedale di Orbetello.

Le due imbarcazioni coinvolte nell'incidente sono state poste sotto sequestro, i reati contestati sarebbero omicidio colposo e lesioni.

GUARDA ANCHE: Incendio traghetto, le immagini dall'elicottero della Guardia costiera

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli