Scontro tra barche a Tremezzina: ai domiciliari ragazza belga di 21 ani

·1 minuto per la lettura
- (Photo: us Vigili del FuocoANSA)
- (Photo: us Vigili del FuocoANSA)

E’ agli arresti domiciliari per omicidio colposo e naufragio la ragazza belga di 21 anni, Clea Wuttke, che era alla guida del motoscafo che ieri pomeriggio a Tremezzina si è scontrato con quello di tre universitari comaschi, provocando la morte di Luca Fusi, 22 anni. Il provvedimento, disposto nella casa della sua famiglia a Tremezzina, è stato deciso dal pm Antonia Pavan per evitare un ritorno in patria della ragazza. La giovane era ai comandi del motoscafo battente bandiera belga, su cui c’erano dieci giovani connazionali e che ad alta velocità è andato a schiantarsi contro l’imbarcazione dei giovani italiani.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli