Scontro tra Daniela Santanché e l’ex br Etro: “Mi chieda scusa”

scontro santanché etro

Non posso considerarlo un cittadino come me” ha detto Daniela Santanché nel corso del suo intervento a Non è l’Arena di Massimo Giletti. Nella puntata di domenica 13 ottobre ha infatti tenuto banco la discussione sul reddito di cittadinanza agli ex brigatisti, con ospite Raimondo Etro, con il quale la rappresentante di Fratelli d’Italia ha avuto un aspro scontro: “Lo trovo scandaloso”.

GUARDA ANCHE - Terrorismo, Mattarella: chi è in fuga sconti la pena

Scontro Santanché-Etro

In studio era presente lo stesso Etro, mentre Daniela Santanché era in collegamento da Milano. “Bastava che il governo accogliesse il nostro emendamento e quindi nessuno che fosse stato condannato oltre i due anni definitivamente avrebbe potuto avere il reddito di cittadinanza – ha detto Santanché -. Una legge sbagliata, fatta in maniera arrogante, presuntuosa e non volendo assolutamente discuterne. Trovo scandaloso – ha poi proseguito – che ci come Etro ha combattuto, ha partecipato ad ammazzare e sequestrare venga considerato un cittadino come me. Volevo sovvertire e distruggere questo Stato. Penso a quei lavoratori che devono partecipare a pagare quel reddito di cittadinanza a un brigatista a un ex terrorista“. I toni si scaldano quando viene data la parola a Raimondo Etro: Daniela Santanché fa infatti riferimento a numerosi insulti rivolti a lei dall’ex brigatista, il quale non si giustifica: “E’ quello che penso” si limita a dire.

LEGGI ANCHE: Reddito di cittadinanza ai terroristi: l’attacco di Sgarbi a Vauro

“Si dovrebbe vergognare”

Nel diverbio entra anche il conduttore, che fa notare il grado di cattiveria e i toni usati negli attacchi sui social. “Faccio battute da osteria – dice Etro -. Non le chiedo scusa” continua poi a dire Etro di fronte alle insistenze della Santanché che chiede che l’ex brigatista ponga le sue scuse e vada a lavorare invece che percepire il reddito di cittadinanza. “Ho fatto qualsiasi lavoro e ne vado fiera – dice poi la Santanché – ma le mie mani non sono sporche di sangue come le sue e lei non è un cittadino come me“.

Il dibattito sul reddito di cittadinanza

In apertura, Massimo Giletti ha fatto il punto della situazione sull’invito di Raimondo Etro. Il conduttore ha ricordato brevemente i delitti nei quali l’ex brigatista è risultato coinvolto. “Ho deciso di collaborare per chiarire degli aspetti poco chiari” ha detto Etro giustificando la sua presenza il tv.

GUARDA ANCHE: Belve, tutta la verità dell'ex brigatista Adriana Faranda su Aldo Moro: "La scorta era impreparata"