Scoperta coppia di usurai a Caluso: un arresto

Prs

Torino, 14 gen. (askanews) - Da pensionati che non riuscivano a pagare l'affitto a piccoli imprenditori in difficoltà: erano le vittime di una coppia di usurai di Caluso (Torino), scoperti dalla Guardia di Finanza, che ha sequestrato loro l'intero patrimonio, 5 immobili tra il Piemonte e la Sicilia e 300mila euro tra conti e depositi.

Antonio Ferranti, cinquantenne nato a Carini e abitante a Caluso dal 2004, è stato arrestato, mentre a Maria Mezzo, la convivente, operatrice in una casa di riposo di Brandizzo, è stato avvicinarsi alle vittime di usura.

Grazie a un'indagine partita nel 2017 i finanzieri hanno appurato che una volta ricevuto il denaro, le vittime si sono trovate costrette a dover restituire somme ingenti, con tassi d'usura anche del 300% annuo.

Nel giro di usura sarebbero coinvolti anche complici, la cui posizione è attualmente al vaglio dell'Autorità Giudiziaria.