Scoperta in Messico la più antica struttura della civiltà Maya

Scoperta in Messico la più antica struttura della civiltà Maya

Villahermosa (Messico), 9 giu. (askanews) – Nello stato di Tabasco, in Messico, un team di archeologi dell’Università dell’Arizona ha scoperto i resti delle più grande e antica struttura monumentale della civiltà Maya; lunga un chilometro e 200 metri, larga 400 metri per 15 metri d’altezza. Risalente al mille avanti Cristo e denominata Aguada Fenix, era un luogo di ritrovo per cerimonie e rituali.

Per individuare il monumento sepolto sono stati necessari dei sondaggi aerei con telerilevamenti laser che permettono di mappare in 3D il sottosuolo prima di iniziare gli scavi che poi l’hanno portato alla luce assieme a un reticolo di strade e bacini idrici che convergono verso la piazza centrale di forma rettangolare.

Si tratta di una scoperta importantissima perché la sua datazione ci consente di spostare indietro nel tempo di almeno mille anni prima della nascita di Cristo le informazioni che abbiamo circa le abitudini e le conoscenze tecnologiche dell’affascinante popolo Maya.