Scoperta nel Pavese discarica con 5.000 metri cubi di rifiuti

Asa

Milano, 23 lug. (askanews) - Una discarica di rifiuti di oltre 5.000 metri cubi, abbandonati in mezzo alla campagna, è stata scoperta questa mattina a Pieve del Cairo (Pavia) dagli ufficiali di Polizia Giudiziaria di Arpa Lombardia, dipartimento Lodi/Pavia, unitamente al Nucleo Investigativo dei Carabinieri Forestali e alla Procura della Repubblica di Pavia. Sono stati prelevati alcuni campioni dei rifiuti e secondo i primi accertamenti si tratterebbe di residui della lavorazione della plastica e della gomma. L'area è stata posta sotto sequestro e sono state avviate le indagini per accertare eventuali responsabilità. Data la vastità dell'area è stato utilizzato un drone che ha permesso di circoscrivere la zona interessata e di accertare l'entità dell'abbandono dei rifiuti.

Il ritrovamento è uno dei primi risultati del protocollo firmato lo scorso 15 maggio tra la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pavia e l'Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente della Lombardia. L'accordo, finalizzato a migliorare l'efficacia complessiva delle azioni di controllo ambientale per la prevenzione degli illeciti nel territorio pavese, prevede l'impiego di uno strumento innovativo, Savager, messo a punto da Arpa e finanziato dalla Regione. Si tratta di un sistema di sorveglianza basato sull'utilizzo di tecnologie di osservazione della Terra, da satellite, aereo e drone.