Scoperti macrofagi 'pompieri': possibile strada a cura artrite reumatoide -3-

Cro-Mpd

Roma, 1 lug. (askanews) - In piena infiammazione, nel tessuto sinoviale predominano i macrofagi MerTK negativi (i 'piromani'), mentre in fase di remissione, predominano i macrofagi che esprimono il recettore MerTK. Sono loro i 'pompieri', i macrofagi 'buoni' in grado di spegnere l'infiammazione. I pazienti che restano in remissione alla sospensione della terapia, sono quelli con il maggior numero di cellule MerTK positive. Al contrario i pazienti che recidivano, hanno un alto numero di cellule MerTK negative. "Con questa analisi abbiamo stabilito che se nella sinovia dei pazienti in remissione clinica la percentuale dei macrofagi 'pompieri' inferiore al 50% del totale, il rischio di avere una recidiva alla sospensione del farmaco aumenta di 13 volte. Se il rapporto tra macrofagi MerTK positivi e MerTK negativi inferiore a 2,5 volte, alla sospensione del farmaco il rischio di recidiva aumenta di 16 volte. Finora, nella decisione se scalare o sospendere la terapia nel paziente in remissione, ci si basava su criteri clinici, eventualmente corredati da un'ecografia articolare o da esami di laboratorio. Ma questo studio sulle biopsie sinoviali apre nuovi orizzonti soprattutto nell'ambito della medicina personalizzata.(Segue)