Scoperti in Marocco i gioielli più antichi al mondo

·1 minuto per la lettura
featured 1541794
featured 1541794

Milano, 20 nov. (askanews) – In Marocco sono stati scoperti i gioielli più antichi del mondo. Si tratta di queste piccole conchiglie perforate che servivano presumibilmente per creare collane o bracciali, ritrovate in una grotta vicino alla località di Essaouira.

“L’età delle conchiglie risale a 150mila anni fa e questo vuol dire che sono le più antiche conosciute al mondo – spiega il ricercatore Abdelijalil Bouzouggar – La seconda implicazione è che per la prima volta gli umani hanno utilizzato il corpo come un supporto, sia per comunicare fra loro e con altri membri del gruppo, più o meno lontani dal luogo di origine”.

I gioielli sono simboli, dicono gli archeologi. E il concetto di simbolo si passa solo attraverso il linguaggio. Queste conchiglie potrebbero quindi cambiare per sempre la storia dell’umanità per come la conosciamo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli