Scorie radioattive da centrale ucraina

sostanze radioattive ucraina
sostanze radioattive ucraina

L’operatore ucraino Eneroatom ha fatto sapere che a causa dei bombardamenti la centrale di Zaporizhzhia potrebbe avere perdite radioattive.

Rischio perdite di sostanze radiottive dalla centrale di Zaporizhzhia

A renderlo noto è stato l’operatore ucraino “Eneroatom“, attraverso una nota ufficiale diffusa sul canale Telegram.

«Come risultato di bombardamenti ricorrenti, l’infrastruttura della centrale nucleare è stata danneggiata, ci sono rischi di perdite di idrogeno e polverizzazione di sostanze radioattive, ed il rischio di incendi è alto».

Questo il contenuto del messaggio, che fa sottoindendere che a distanza di 6 mesi dalla prima avanzata russa in Ucraina, la situazione sembra tutt’altro che sotto controllo.

Le richieste dell’Ucraina e le accuse contro i russi

«L’Ucraina chiede alla comunità mondiale di adottare misure immediate per costringere la Russia a lasciare Zaporizhzia e trasferire la centrale al suo controllo per il bene della sicurezza del mondo intero. […] Da mezzogiorno del 27 agosto, Zaporizhzhia funziona con il rischio di violare gli standard di sicurezza contro le radiazioni e gli incendi».

Queste le parole dei portavoce di Eneroatom, aggiungendo inoltre che i russi: «preparandosi all’arrivo della missione dell’Aiea, hanno aumentato la pressione sul personale della centrale nucleare per impedire loro di divulgare prove sui crimini degli occupanti presso l’impianto e il suo utilizzo come base militare».