Scorta a Segre, Zingaretti: dobbiamo difenderla tutti

Bet

Roma, 7 nov. (askanews) - "A pochi mesi dagli anni 20 di questo nuovo secolo, a una donna straordinaria come Liliana Segre viene assegnata una scorta: potrebbe essere vittima di attacchi razzisti. Di fatto in qualche modo si limita o si vincola la sua possibilità di vivere libera. Non laviamocene le mani". Così il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, su Facebook. "Dobbiamo difenderla tutte e tutti facendo scudo con la forza delle idee e l'impegno civile. Ogni giorno. Affinché gli anni 20 del 2000 siano anni di riscatto della dignità umana, di libertà e democrazia" conclude.