Scozia, referendum indipendenza: si torna a votare il 19 ottobre 2023

(Adnkronos) - Il governo scozzese della 'First Minister' Nicola Sturgeon propone un nuovo referendum sull'indipendenza della Scozia dal Regno unito da tenersi il 23 ottobre del 2023. E per evitare strascichi giudiziari che distolgano l'attenzione da un dibattito sul vero obiettivo, vale a dire dall'indipendenza, il governo ha inviato sin da ora la sua proposta alla Corte suprema britannica.

Downing street si è limitata a precisare che il Premier Boris Johnson ora è contrario a un secondo referendum sull'indipendenza, ma che aspetta il parere della Corte suprema per esprimersi in modo più approfondito. "La nostra posizione rimane immutata: la nostra priorità, e quella del governo scozzese, deve essere quella di lavorare insieme senza sosta sulle questioni che davvero interessano alle persone", ha spiegato un portavoce. Il governo britannico "studierà nei dettagli la proposta" comunque.

Il quesito posto dal referendum, che ha solo valore consultivo, e non dà inizio ad alcun procedimento in modo automatico, sarà lo stesso del 2014: "La Scozia deve essere un Paese indipendente?", ha annunciato Sturgeon, parlando di fronte al Parlamento scozzese a Holyrood. Sarà "un referendum legittimo, costituzionale", ha precisato. Dovrà essere "legale in modo indiscutibile", ha detto, anticipando così eventuali ricorsi dei suoi oppositori.

Nel caso in cui la Corte sancisca che la sua proposta è al di fuori delle prerogative legislative del Parlamento scozzese, le prossime elezioni generali si trasformeranno in un "referendum di fatto", ha aggiunto la 'First Minister'. Il discorso della leader dell'Snp (Scottish national party) oggi al Parlamento è stato accolto da applausi.

Il governo scozzese pubblicherà oggi il disegno di legge sul referendum che ha come scopo quello di "accertarsi dell'opinione degli scozzesi sul fatto che la Scozzia debba o no essere un Paese indipendente".

Un eventuale parare negativo della Corte suprema "chiarirà che qualsiasi idea del Regno unito come unione volontaria di Paesi è finzione. Che qualsiasi nozione del Regno unito come partnership fra pari è falsa", ha affermato inoltre Sturgeon. Che sia con il referendum, o con le elezioni generali, "in ogni caso gli scozzesi potranno dire la loro".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli