Scrittori: è morta Eve Babitz, narratrice della Los Angeles degli eccessi (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Eve Babitz ha raccontato la sua vita e il suo mondo, quello dello show business, anche in articoli e racconti pubblicati sulle più importanti riviste d'oltreoceano, come "Vogue", "Esquire", "Cosmopolitan" e "Rolling Stone". In Italia è apparsa la raccolta di racconti "Cigni neri" (La Tartaruga, 1995). Babitz ha descritto un mondo fatto di sfarzi ed esagerazioni in una città costruita dal nulla per il divertimento di chi il sogno americano è riuscito ad avverarlo; e dove la carne, sensuale e lasciva, fa da padrona.

Dopo l'exploit come modella, Eve Babitz si dedicò alla grafica di cover per album entrati nella storia del rock: lavorò con Linda Ronstadt, The Byrds e Buffalo Springfield. In seguitò si dedicò alla scrittura, divertendosi a raccontare i suoi tanti amori, i suoi flirt, tra verità e finzione. La mondanità di Babitz è stata frenata da un incidente nel 1997, quando la cenere del sigaro che stava fumando ha dato fuoco ai suoi abiti. Ustionata su quasi tutto il corpo, la scrittrice ha dovuto fare affidamento sugli aiuti economici degli amici e degli ex fidanzati per pagare le spese mediche, perché priva di assicurazione sanitaria.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli