**Scrittori: addio a Tim Severin, l'esploratore dei viaggi leggendari**

·1 minuto per la lettura
**Scrittori: addio a Tim Severin, l'esploratore dei viaggi leggendari**
**Scrittori: addio a Tim Severin, l'esploratore dei viaggi leggendari**

Dublino, 19 dic. – (Adnkronos) – Addio allo scrittore ed esploratore britannico Tim Severin, noto per aver ripercorso leggendari viaggi storici, mitologici e letterari, da quelli dei Vichinghi e dei Corsari, da Ulisse a Sinbad, da Giasone a Marco Polo, da Gengis Khan a Robinson Crusoe. L'autore di libri e documentari tratti dalle sue imprese, che hanno riscosso un enorme successo e gli sono valsi numerosi premi, è morto ieri a Timoleague, nella campagna irlandese, all'età di 80 anni. L'annuncio della scomparsa è stato dato da "Irish Examiner".

I romanzi di Severin non sono una totale invenzione della sua fantasia, perchè i personaggi si muovono in un ben preciso contesto storico, con situazioni reali e modi di vivere che sono frutto di accurati studi, magari sperimentati sul campo dallo scrittore stesso. Tra i suoi libri pubblicati in italiano "Il vichingo" (Piemme, 2005), "La vendetta del vichingo" (Piemme, 2006), "L'ultimo guerriero" (Piemme, 2007), "La rotta dei corsari" (Nord, 2009), "Il bucaniere della Giamaica" (Nord, 2010), "Il mare degli inganni" (Nord, 2011). Tra i suoi libri di viaggio: "Il viaggio del Brendano" (Mondadori, 1978), "Il viaggio di Ulisse: sulle tracce dell'Odissea" (Delfino, 1993), "Il crociato: a cavallo verso Gerusalemme" (Delfino, 1996), "Sulle tracce di Moby Dick" (Feltrinelli, 2000).

Timothy "Tim" Severin è nato il 25 settembre 1940 in Assam (India). Ha studiato geografia e storia presso la Tonbridge School and Keble College di Oxford. Quando era ancora studente universitario a soli 21 anni partecipò alla spedizione "Marco Polo" con Stanley Johnson e Michael de Larrabeiti, un viaggio in motocicletta da Venezia sino in Cina, e questa fu l'inizio di una grande carriera di esploratore e scrittore.