Scrittori: Wilde, prezzo record per 'L'importanza di chiamarsi Ernesto'

New York, 23 apr. - (Adnkronos) - Prezzo record per una rarissima copia della prima edizione di ''L'importanza di chiamarsi Ernesto'' dello scrittore e drammaturgo irlandese Oscar Wilde (1854-1900), con una dedica autografa al suo primo amante omosessuale. Proveniente dalla storica biblioteca privata di Jaques Levy, l'esemplare e' stato aggiudicato all'asta da Sotheby's a New York per 362.500 dollari, tre volte la stima iniziale.

L'edizione venduta ad un collezionista privato che ha richiesto l'anonimato e' una delle dodici copie in pergamena giapponese della tiratura del 1895, di cui solo sei si sa dove si trovano ed uno solo di questi sei esemplari e' andato all'asta negli ultimi trent'anni. Il libro battuto Sotheby's fu donato da Wilde a Robert Ross nel 1899, con questa dedica scritta a mano: "To the mirror of perfect friendship, Robbie, whose name I have written on the portal of this little play. Oscar".

Ross, il primo uomo con cui lo scrittore ebbe una relazione sessuale, incontro' Wilde ad Oxford nel 1886 appena diciassettenne e si trasferi' nella sua casa di Londra l'anno successivo. Scoppiato lo scandalo, Ross lascio' l'Inghilterra e riparo' in Canada dove divenne avvocato. Dopo la morte di Wilde, l'ex amante fu l'esecutore testamentario della sua eredita' letteraria. L'esemplare con i suoi 362.500 dollari rappresenta il libro piu' caro di Wilde finora mai venduto sul mercato antiquario.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno