Scuola, Aprea (Fi): il governo non convince

Pol/Vlm

Roma, 26 giu. (askanews) - "Conte e Azzolina non convincono sulla scuola. Non basta aver promesso 1 miliardo per garantire la riapertura delle scuole il 14 settembre e neppure la condivisione delle linee guida in conferenza Stato-regioni. Troviamo molto singolare ad esempio che la Ministra Azzolina dichiari candidamente di sapere che il 15% degli studenti non potr entrare in classe per rispettare il distanziamento, solo dopo aver incassato il parere delle Regioni, seppur condizionato". Lo afferma, in una nota, Valentina Aprea, deputata e responsabile nazionale del Dipartimento Istruzione di Forza Italia.

"Non sembra essere questo il canone di una leale collaborazione tra istituzioni visto che le regioni si sono confrontate con il governo per tre giorni di seguito. A questo punto, dopo le dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa dal premier Conte e dalla ministra, chiediamo che il miliardo annunciato sia reso disponibile con la conversione del decreto Rilancio e che vengano semplificate le procedure per trovare gli ambienti educativi necessari. Diversamente L'anno scolastico non potr ripartire a settembre per tutti. Il colpevole ritardo nella stesura di questo Piano rischia di diventare anche doloso dopo le ultime dichiarazioni del Ministro Azzolina. Sarebbe stato pi onesto e pi giusto rappresentare le difficolt che ancora sussistono soprattutto alle famiglie e agli studenti. Forza Italia d appuntamento alla ministra in commissione Cultura gi convocata sulle misure urgenti per la riapertura delle scuole a partire da marted prossimo per avere garanzie reali di interventi e azioni da promuovere tempestivamente", conclude.