Scuola, Azzolina: c'è tanto lavoro da fare, e lo faremo

Gci

Roma, 28 dic. (askanews) - "C'è tanto lavoro da fare. E lo faremo. A testa bassa, con umiltà, attraverso l'ascolto, il confronto e continuando ad andare nelle scuole, come ho fatto in questi mesi da Sottosegretaria". Queste le prime parole e l'impegno della neo ministro dell'Istruzione, Lucia Azzolina. Parole contenute in una dichiarazione apparsa su facebook dove il nuovo ministro ha anche postato una sua foto che la ritrae da bambina con tanto di grembiule bianco. "Guidare il Ministero dell'Istruzione sarà per me un grande onore. Non nascondo l'emozione che provo in questo momento. Nella scuola ho passato gli anni più belli della mia vita, prima come studentessa e poi come insegnante. Alla scuola voglio restituire ciò che mi ha dato", ha aggiunto.

Quindi, un ringraziamento al Prmier Conte "per la fiducia" e a Luigi Di Maio "che mi ha sostenuto e tutti i colleghi parlamentari del Movimento 5 Stelle". Ed ancora, "un pensiero deferente al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, garante della Costituzione e dell'unità nazionale".

"Mi aspetta un compito grande ma non sarò sola: al Ministero in questi primi mesi ho già condiviso, con una squadra di persone ed esperti, il percorso del decreto scuola e avviato i primi dossier. E poi c'è il personale del Miur. Ci sono tante persone preparate con cui ci metteremo subito al lavoro per il bene della scuola. - prosegue la neo inquilina di viale Trastevere - Ringrazio tutti coloro che mi hanno scritto per incoraggiarmi e che mi stanno augurando buon lavoro. Metterò tutto il mio impegno per riportare i ragazzi e il loro futuro al centro del sistema di Istruzione e del Paese. Non vedo l'ora di cominciare".