Scuola, Azzolina: valanghe di bugie sulla mia tesina... -3-

Gtu

Roma, 15 gen. (askanews) - "Come sapete - ricostruisce la ministra Azzolina - a tirare fuori questa storia è stato un professore universitario, lo stesso che mi ha giudicato al concorso da dirigente scolastico e che, poche ore dopo il mio esame orale, ha pensato bene di pubblicare sulla sua pagina Facebook il mio risultato e quello degli altri candidati. Credo in palese violazione della deontologia professionale. Non contento, ha raccontato sulla stampa l'esito di quell'esame riportando una serie di falsità".

"Per esempio - prosegue - ha detto che io non avevo risposto, lo cito, a 'nessuna delle domande d'informatica', al punto da strameritarmi uno zero. Faccio presente, che la domanda era una e soltanto una. Non mi pare un'imprecisione da poco. E, ridicolizzando il mio orale, mi ha buttato in pasto agli odiatori di Matteo Salvini su Facebook. Sono stata ricoperta di frasi sessiste. E' lo stesso professore che da giorni ha inondato, letteralmente inondato, le sue pagine social di post contro di me".

"Questo professore - sottolinea la ministra - è stato ospitato su un grande giornale nazionale con un racconto falso riguardante il mio lavoro finale del corso di specializzazione per l'insegnamento sul sostegno. Si è lasciato intendere che io avessi copiato il 50% della mia cosiddetta tesina. E quindi accusata di plagio, e il plagio - avverte - è un reato".

Quindi Azzolina precisa a chiare lettere: "Primo: quella non è una tesi di laurea, non è una tesi di dottorato, non è un'abilitazione, ma non è neanche una tesina. E' una relazione conclusiva del tirocinio fatto durante il corso".

E "perché faccio questa distinzione? Vi assicuro che non è retorica. Chi ha fatto la Ssis sa di cosa parlo. Per gli altri lo spiego meglio: non si tratta di un lavoro di ricerca, come si fa con una tesi di dottorato per esempio, in cui si deve dimostrare un'idea originale e magari puntare ad una pubblicazione su una rivista scientifica". "Questa - scandisce -è una cosa diversa: è il resoconto del lavoro fatto durante il tirocinio dentro una classe".