Scuola, Bianchi: "Anche quest’anno niente scritti alla maturità"

Primo Piano
·1 minuto per la lettura

Come nel 2020, anche nel 2021 l'esame di Maturità non avrà i tradizionali esami scritti ma solo l'orale. È quanto ha dichiarato il nuovo ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi intervistato dal Corriere della Sera.

Gli studenti, ha spiegato, “dovranno preparare un elaborato ampio, personalizzato, sulle materie di indirizzo concordandolo con il consiglio di classe. Lo discuteranno con la commissione, composta dai loro insegnanti. Da qui comincerà l’orale che si svilupperà poi anche sulle altre discipline. Consentiremo loro di esprimere quanto hanno maturato e compreso nel corso degli anni anche con una visione critica”.

VIDEO - Maturità 2020, gli errori più assurdi degli studenti

L'ammissione all'esame, ha continuato “sarà disposta in sede di scrutinio finale, dal consiglio di classe”, ma “la prima cosa da fare” sarà “vaccinare tutti gli insegnanti e il personale, anche i più grandi di età. Solo se loro saranno in sicurezza le scuole saranno sicure anche per i ragazzi e le famiglie”.

Bianchi ha aggiunto anche che la sua intenzione è quella di partire dalle scuole del Meridione. “Io voglio ripartire dal Sud che è la zona più in difficoltà perché per rilanciare il sistema si comincia da chi ha più problemi, da chi è più debole”.

VIDEO - Maturità 2020, l'esame di Claudia con mascherina: "Surreale"

Nessuna intenzione, ha aggiunto infine, di modificare il calendario scolastico: scuole aperte fino a fine giugno: “Dobbiamo decidere rispettando i diritti e la vita delle persone. La scuola non è solo insegnamento, apprendimento ma anche vita comune”, ha concluso.

VIDEO - Dieta della maturità: l'ingrediente segreto per fare esami al top