**Scuola: Bianchi, 'va posta al centro rilancio Paese'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 14 lug. (Adnkronos) – "Veniamo da due anni di grande sofferenza e difficoltà in cui la scuola è ricorsa a strumenti che non erano nella nostra tradizione. Ma la scuola non arrivava al 2019 comunque in forma splendida. Avevamo diseguaglianze, sia dal punto di vista territoriale che sociale. E si segnalava una dispersione molto alta e diseguale nel paese". Lo ha ricordato il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi intervenendo alla presentazione degli Invalsi.

"Bisogna porre la scuola al centro del rilancio del Paese. Dobbiamo cogliere l'evidenza di questi due anni per uscire da questa fase nel modo migliore. E quando parlo di scuola parto dallo 0-6. E' un impegno di tutti: governo, regioni comuni e province. Da un punto di vista materiale il governo ha investito moltissimo. Ma bisogna partire dalla realtà e gli Invalsi – conclude – sono la realtà di un paese che non ha posto la scuola al suo centro".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli