Scuola, Bonaccini: spero sia ultimo anno in didattica a distanza

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Bologna, 22 mar. (askanews) - "Appena avremo i numeri che consentono, da Dpcm, di riaprire le scuole le riapriremo. Mi auguro che sia l'ultimo anno scolastico che vede la didattica a distanza come forma, in alcuni casi, unica e necessaria come oggi". Lo ha detto il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, nel corso di una conferenza stampa sul piano di edilizia scolastica in regione.

"Noi abbiamo il compito di vaccinare più persone possibili nel minor tempo possibile - ha aggiunto Bonaccini - sapendo che c'è una percentuale per quanto piccola che va tenuta di riserva per evitare guai quando non ti arrivano i vaccini come è capitato e ci sono da fare le seconde dosi programmate". Ma "non siamo noi che firmiamo contratti per acquistarli o che facciamo arrivare i vaccini dalle aziende produttrici".

"Se davvero, e non voglio pensare non accada, arriveranno oltre 100 milioni di dosi nei prossimi sei mesi - ha concluso il governatore - è evidente che l'Emilia-Romagna avrebbero alcune milioni di dosi che le permetterebbero per come siamo organizzati di vaccinare pressoché l'intera popolazione che si vuole vaccinare".