Scuola, Bussetti: indegno è l'alto numero dei precari

Rus

Roma, 25 mag. (askanews) - "Indegno è l'alto numero di precari nella scuola e indegno è far vivere una persona a lungo nell'incertezza. Lavoreremo affinché si svolga un percorso serio di abilitazione per i precari che è frutto di un'interlocuzione che va avanti da tempo con i sindacati. Il superamento del precariato era già nel contratto di governo, siglato oltre un anno fa". A spiegarlo è stato il ministro dell'Istruzione. Marco Bussetti, che in un'intervista alla "Stampa" ha replicato alle polemiche di opposizione e sindacati dopo l'annuncio di ieri della stabilizzazione dei precari della scuola.

"In questi mesi abbiamo lavorato a una nuova stagione di concorsi - aggiunge Bussetti - E lo scorso 24 aprile abbiamo chiuso un importante accordo a Palazzo Chigi, alla presenza del Presidente Conte. Subito dopo abbiamo aperto un tavolo sul reclutamento che si è riunito per raggiungere in tempi rapidi un fondamentale obiettivo nell'interesse della scuola".