Scuola, Calderoli: Conte smentisca i sindacati su problemi

Pol-Afe

Roma, 18 lug. (askanews) - "I sindacati, insolitamente uniti e compatti come non mai, con tutte le loro sigle oggi dicono, numeri alla mano, che tra meno di due mesi la scuola non potr riaprire, per mancanza di insegnanti e di strutture. I presidi in ogni intervista dicono che non hanno istruzioni, che non sanno come fare. L'edilizia scolastica ferma agli annunci. La realt questa. Adesso serve responsabilit e verit da parte del governo: ci sono milioni di famiglie che devono sapere se a settembre i figli andranno o no a scuola. Queste risposte non deve darle l'inadeguato ministro di turno (prima Fioramonti, poi Azzolina, difficile fare peggio...) ma a questo punto tocca al signor Giuseppe Conte metterci la faccia e assumersi le responsabilit da premier: ma ora, non tra un mese sperando di far passare sotto silenzio le cattive notizie il giorno di Ferragosto, con gli italiani distratti...". Lo afferma Roberto Calderoli, vicepresidente del Senato.

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.