Scuola, Cangini (Fi): no a controriforma sui docenti

Pol-Afe

Roma, 18 lug. (askanews) - "Come tutte le riforme del governo Renzi, anche la chiamata per competenza degli insegnanti è stata mal realizzata. Ma quella riforma aveva il merito di responsabilizzare i dirigenti scolastici e di fissare il principio che i docenti non sono tutti uguali. Introduceva, cioè, nel mondo della scuola il criterio del merito individuale. Abrogandola, la Lega rinnega il principio dell'autonomia e il governo si conferma in continuità con le peggiori politiche scolastiche del passato, pensate non nell'interesse degli studenti o per valorizzare i docenti più meritevoli, ma concepite unicamente per scongiurare la rivolta degli insegnanti meno meritevoli. Per questo, avendo a cuore la formazione dei nostri figli e dei nostri nipoti e ritenendo che il merito dei tanti insegnanti capaci debba essere premiato, Forza Italia voterà contro". Così, nell'aula del Senato, il capogruppo di Forza Italia in commissione Istruzione Andrea Cangini.