Scuola, Casellati: mi preoccupa incertezza e non-decisioni

Vep

Roma, 28 giu. (askanews) - "Mi preoccupa l'incertezza che porta a non-decisioni e quindi ad una mancata assunzione di responsabilit. Emblematica la situazione della scuola tra chiusure prima, riaperture poi. Tra riaperture totali, parziali, alternate, a gruppi, a turni, per poi finire per scaricare tutto sulle spalle delle regioni o dei presidi. La stessa incertezza che coinvolge il mondo delle attivit produttive che finisce per fare viaggiare l'economia alla velocit di un inutile monopattino". Lo afferma, in una intervista alla Stampa, la presidente del Senato Elisabetta Alberti Casellati.

"A settembre, tutti in classe in sicurezza - il suo auspicio -, perch la scuola non solo didattica davanti al computer, ma socialit, dialogo, il luogo di confronto e di crescita. E poi le donne con l'incertezza e la confusione sulla riapertura delle scuole non possono essere ricacciate in casa tra figli, anziani, lavori domestici e professione. Cos si torna indietro di cinquant'anni rispetto al percorso di emancipazione femminile", conclude.