Scuola, Codacons: sentenza calpesta diritti utenti

red/Rus

Roma, 30 lug. (askanews) - Una sentenza che "calpesta i diritti di milioni di famiglie e creerà il caos nelle scuole, oltre a un danno economico ingente per i consumatori". Lo afferma il Codacons, commentando la decisione della Cassazione che vieta di portare il cibo da casa nelle scuole italiane.

"Il diritto dei genitori di scegliere cosa far mangiare ai propri figli viene cancellato con un colpo di spugna dalla Cassazione, e l'alimentazione a scuola sarà soggetta alle decisioni delle mense - spiega il presidente Carlo Rienzi - Una sentenza che darà avvio al caos negli istituti scolastici che finora avevano lasciato libertà di scelta alle famiglie, e obbligherà i genitori a pagare il servizio mensa con aggravi di spesa enormi a carico dei consumatori".

"Siamo pronti a portare la questione all'attenzione delle autorità europee, anche attraverso un ricorso alla Corte di Giustizia affinché il sacrosanto diritto dei genitori di scegliere l'alimentazione dei propri figli sia garantito nel nostro paese" - conclude Rienzi.