Scuola, Conte: difenderemo didattica in presenza fino alla fine

Vep
·1 minuto per la lettura

Roma, 31 ott. (askanews) - "Nella scuola la Dad rischia di oscurare il valore della relazione interpersonale, interagire solo con dispositivi elettronici non ci offre questa completezza, bisogna guardarsi negli occhi. La didattica a distanza comunque, col presupposto che tutti si possano connettere, può essere di ottimo livello ma non completo. Per questo abbiamo investito tanto sulla scuola". Lo ha detto il premier Giuseppe Conte intervistato alla festa, on line, del Foglio. Ma ora "la curva epidemioloica sta subendo una impennata così ripida che rischia di mettere in discussione la didattica in presenza, noi vogliamo difenderla fino alla fine" ma al tempo stesso "vigiliamo", "l'obiettivo resta la salvezza del paese, la tutela della salute e del suo tessuto economico".