Scuola, Conte: stop precariato con concorsi ordinari e straordinari

Luc

Roma, 9 set. (askanews) - Concorsi ordinari e straordinari per contrastare il precariato nella scuola. Lo ha annunciato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in aula a Montecitorio.

"Per quanto riguarda la scuola - ha detto - occorre intervenire per migliorare la didattica e per contrastare la dispersione scolastica, concentrando i nostri sforzi sulla professionalità dei docenti, ai quali occorre garantire la giusta valorizzazione, anche economica, in linea con quanto accade in altri Paesi europei. Occorre anche, in questo contesto, contrastare il precariato, attraverso lo strumento di concorsi ordinari e straordinari, che riconoscano il valore dell'esperienza e, nello stesso tempo, valorizzino il merito - e i meriti - di chi, con passione e vocazione, vuole dedicarsi a far crescere le prossime generazioni. Inoltre, per assicurare l'effettività del diritto allo studio, valuteremo misure a sostegno delle famiglie meno abbienti, soprattutto nell'ottica di un innalzamento dell'obbligo scolastico".