Scuola, Costarelli (presidi Lazio): "Orario 9.40 non funziona, giustamente ragazzi si mobilitano"

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 13 ott. (Adnkronos) – "La fascia oraria di ingresso alle 9.40 non funziona per nessuno, in particolare per le classi che fanno più ore e che vanno agevolate". Ne parla con l'Adnkronos Cristina Costarelli, presidente per il Lazio dell'Associazione nazionale presidi che denuncia: "E' da settembre che chiediamo l'intervento dell'Ufficio scolastico regionale e soprattutto del Prefetto, ma ancora non abbiamo ricevuto riscontri e giustamente i ragazzi di diverse scuole di Roma sono entrati in agitazione".

Nel frattempo è il caos anche determinato dalla frammentarietà degli orari, dovuta all'attuazione della disposizione della doppia fascia attraverso il metodo settimane alterne per classe, che varie scuole stanno adottando: "Le settimane A con ingresso alle 8 e B con ingresso alle 9.40 complicano il quadro ma non risolvono e non sempre sono gestibili". Costarelli è lapidaria: "Entrare alle 9.40 significa uscire da scuola tardi e non avere tempo per tutto il resto".

(di Roberta Lanzara)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli