Scuola, da Cdm via libera ad assunzione 24mila docenti precari

Red

Roma, 11 ott. (askanews) - Via libera del Consiglio dei ministri all'assunzione di 24.000 docenti precari. Un concorso riservato per i Dsga (i Direttori dei Servizi Generali e Amministrativi) facenti funzione. Eliminate le rilevazioni biometriche del personale scolastico. Valide nove anni le abilitazioni scientifiche nazionali. Semplificata l'internalizzazione dei servizi di pulizia delle scuole. Più semplici anche gli acquisti di beni e servizi destinati alla ricerca. In arrivo altre stabilizzazioni per i precari degli Enti Pubblici di Ricerca. Sono alcune delle misure adottate ieri pomeriggio nella seduta del Consiglio dei Ministri per quanto riguarda il settore della scuola, dell'università, della ricerca.

"Approviamo un decreto-legge che dimostra la grande volontà di questo Governo di combattere il precariato nella scuola, garantendo il numero più alto possibile di cattedre a partire da settembre 2020, è un impegno preciso quello di mettere la scuola davvero al centro del Paese perché è dalle scuole che comincia la costruzione di una nuova società". È quanto ha dichiarato dal ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Lorenzo Fioramonti. "Tra le misure introdotte dal decreto-legge anche la semplificazione delle procedure per gli acquisti di beni e servizi destinati alla ricerca. Non meno importanti la proroga della scadenza dell'abilitazione scientifica nazionale e le misure per i precari della ricerca", ha concluso.