Scuola, Draghi: no dad, bisogna testare e vaccinare i bambini

·1 minuto per la lettura
featured 1554214
featured 1554214

Roma, 22 dic. (askanews) – “Sono consapevole della sofferenza che

i giovani e anche i meno giovani hanno subito a causa delle restrizioni necessarie per contenere la pandemia. Come ho detto faremo di tutto per evitare che quella esperienza si ripeta. Per questo però occorre prendere precauzioni, precauzioni anche nella scuola: la prima cosa da fare è uno screening delle scuole e su questo il generale Figliuolo si è messo in moto: se è necessario potenziare questo sforzo in varie direziono, come credo sia necessario, lo faremo; la seconda è ‘testing’, quindi testare continuamente; la terza, ripeto, è la vaccinazione, la vaccinazione di tutti e oggi anche dei bambini”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, alla conferenza stampa di fine anno.

“Tutto questo è necessario, mi ripeto, per cercare di difendere quel poco di normalità che ci è restato”, ha concluso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli