Scuola, Fdi: inaccettabile intesa Miur-sindacati

Pol/Vep

Roma, 2 ott. (askanews) - "Fratelli d'Italia trova inaccettabile l'intesa firmata ieri tra Miur e sindacati per la stabilizzazione del personale precario. Ancora più ingiustificabile è come i rappresentanti di migliaia di lavoratori abbiano avallato regole assurde e altamente penalizzanti. Non si può proporre un concorso straordinario cioè ultra selettivo, in entrata ed in uscita con un esame al computer da superare raggiungendo un punteggio minimo di 7/10, affrontare una seconda prova orale selettiva abilitante ed essere titolari di un contratto fino al 30 giugno, oltre ad avere acquisito 24 Cfu". Così i deputati di Fratelli d'Italia Ella Bucalo e Paola Frassinetti, responsabili nazionali FDI del Laboratorio tematico Istruzione.

"Per quei docenti con tanti anni di servizio alle spalle è una umiliazione senza precedenti perché si vedranno costretti a spiegare ad una commissione come si svolge una lezione - continuano -. Nell'accordo sottoscritto, infine, non c'è alcuna traccia dei Pas (percorsi abilitanti speciali). A questo punto la domanda sorge spontanea: ma i sindacati che dovrebbero fare gli interessi dei lavoratori, perché in questa partita hanno giocato insieme al governo?"