Scuola, Figliuolo chiede alle regioni quanti sono i prof non vaccinati

·2 minuto per la lettura

Il commissario all’emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo, ha inoltrato alle Regioni le nuove disposizioni per la prosecuzione della campagna vaccinale in vista della riapertura delle scuole a settembre. In un documento inviato nella giornata di ieri chiede infatti alle amministrazioni locali di “porre in essere le azioni necessarie a dare priorità alle somministrazioni nei confronti degli studenti di età uguale o superiore ai 12 anni”.

Ma, soprattutto, ribadisce la necessità di conseguire “la massima copertura vaccinale del personale scolastico”, quantificando e comunicando le mancate adesioni entro il prossimo 20 agosto. La procedura e la tempistica potrebbero far pensare ad una raccolta di informazioni finalizzata ad una possibile introduzione dell’obbligo vaccinale per il personale docente e non delle scuole nel caso in cui, a circa un mese dalle riaperture, si verificasse la permanenza di uno ‘zoccolo duro’ restio alla vaccinazione. Una procedura simile a quella già prevista dallo scorso aprile per il personale sanitario. Una raccolta di informazioni sullo stato vaccinale del personale scolastico è inoltre prevista anche dal disegno di legge depositato lo scorso martedì al Senato da Lucia Ronzulli, sul quale Forza Italia ha già chiesto alla maggioranza la disponibilità per un’approvazione rapida in Parlamento.

Infine, viene nuovamente ribadita la necessità di “continuare a garantire la massima priorità alla vaccinazione di soggetti fragili, di età over 60 e con comorbilità, facendo esteso ricorso al coinvolgimento attivo di tali cittadini, nel rispetto delle norme sul trattamento/protezione dei dati personali”.

Intanto anche il ministero dell’Istruzione si muove, scrivendo direttamente agli istituti scolastici. “In vista dell’avvio del prossimo anno scolastico, l’obiettivo prioritario è quello di realizzare le condizioni atte ad assicurare la didattica in presenza a scuola, nelle aule, nei laboratori, nelle mense, nelle palestre, negli spazi di servizio, nei cortili e nei giardini all’aperto, in ogni altro ambiente scolastico. Occorre riuscire a costruire (e a ricostruire) le condizioni relazionali e sociali che forniscono il substrato vitale per l’apprendimento, la crescita e lo sviluppo delle nuove generazioni”. Lo scrive in una circolare alle scuole il capo dipartimento del Ministero dell’Istruzione Stefano Versari il quale aggiunge che è “eticamente doverosa la vaccinazione” del personale scolastico.

Circolare Figliuolo (Photo: HuffPost)
Circolare Figliuolo (Photo: HuffPost)

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Leggi anche...

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli