**Scuola: garante infanzia Lazio, 'ad oggi nulla di fatto, solo altalena controproducente su rientri'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 21 apr. (Adnkronos) – Il dietrofront sul rientro in presenza al 100% del Governo "conferma quanto ho più volte denunciato. Ovvero che si apre e si chiude solo in base ai contagi e non per interventi migliorativi e reali che garantirebbero una organizzazione adeguata, anche alla luce della situazione e degli interventi posti in essere a livello comunale e regionale". Lo dice all'Adnkronos Jacopo Marzetti, Garante dell'Infanzia e dell'Adolescenza per il Lazio che aggiunge: "Non si può dare tutta la responsabilità solo al Governo. Ad oggi nulla o poco è stato fatto sui trasporti, sull'areazione delle classi, per lo screening ed il tracciamento. Ma si continua a parlare in modo altalenante di percentuali di rientro in classe. Fatto controproducente e destabilizzante soprattutto a livello psicologico per i ragazzi".

"Si parla adesso anche di vaccinare gli studenti – prosegue – Sicuramente la strada è quella maestra. Ma i vaccini sono ancora in stato sperimentale e quando si parla di minori occorrono maggiori certezze. Ricordo che siamo noi adulti a dover scegliere per loro. Dunque con il doppio della responsabilità".