Scuola, Gelmini (Fi): subito incontro con capigruppo su paritarie

Red/Lsa

Roma, 15 giu. (askanews) - "Quella per le paritarie una grande battaglia di libert, non solo una questione economica. Parliamo di 12mila scuole, di 160mila persone che ci lavorano e di 1 milione di studenti". Lo ha detto Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, intervenendo ad un "web-pressing" parlamentare organizzato dalle 50 associazioni no profit dell'appello pro-paritarie (Comitato Polis Pro Persona), da Ricostruire, e dal Forum delle associazioni familiari.

"Cosa dobbiamo fare? Forza Italia - con i colleghi Aprea, Palmieri, Marin, e con tutti i membri della Commissione Cultura di Montecitorio - ha presentato emendamenti per un fondo straordinario per le paritarie da 500 milioni, per prevedere la detraibilit delle rette scolastiche, per pi fondi agli alunni disabili delle paritarie. Servono risorse per tutti gli ordini di scuola, non solo per i 0-6 anni, per salvaguardare il pluralismo e il progetto culturale delle scuole paritarie cattoliche. Ma bisogna lavorare per tradurre queste proposte in fatti concreti" Da qui la proposta di Gelmini: "Ogni partito ha presentato i suoi emendamenti: organizziamo al pi presto un incontro tra tutti i capigruppo per decidere, in aggiunta al fondo che chiediamo al governo, la cifra da destinare alle scuole paritarie".

"Fino a questo momento il governo ha dimostrato una certa superficialit su questo tema, nel decreto rilancio qualcosa si mosso, ma - conclude Germini - con le cifre attualmente stanziate non si evita la chiusura di almeno il 30% di istituti che non riusciranno ad andare avanti".