Scuola: Giannelli (presidi), 'incomprensibile che trasporto pubblico non assorba 17% studenti'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 5 nov. (Adnkronos) – "Non riesco a capire come non siano assorbibili da un normale trasporto pubblico il 17% degli studenti. E come per una percentuale di questo tipo si sia dovuto imporre lo scaglionamento ed alterare i ritmi di vita dei nostri ragazzi". Così interviene con l'Adnkronos il presidente dell'Associazione nazionale presidi, Antonello Giannelli, sulle ragioni della bocciatura dell'Usr Lazio alla richiesta di deroga della doppia fascia oraria avanzata dalla preside del liceo romano Avogadro.

"Sono categoricamente contrario allo scaglionamento degli orari di ingresso. E convinto che sia necessario mettere in priorità assoluta l'esigenza di trasporto degli studenti, subordinando a questo le necessità del trasporto pubblico", conclude.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli