Scuola: Giannelli (presidi), 'no green pass in spazi all'aperto, Anp interpreta così'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 14 set. (Adnkronos) – Strutture delle istituzioni scolastiche? "Si intendono i locali chiusi. Non cortili o giardini o spazi all'aperto o pertinenze. Come associazione nazionale presidi abbiamo diffuso ai nostri iscritti questa interpretazione di buon senso, che è fondamentale nella vita scolastica. No a forzature incontestualizzabili nella situazione che stiamo vivendo". Lo dice all'Adnkronos Antonello Giannelli, presidente dell'Associazione nazionale presidi che osserva: "Per fare un paragone valido: nei ristoranti se si mangia al chiuso è necessario esibire il Green pass, all'aperto no. Lo stesso dicasi per la scuola: L'accesso ai genitori sprovvisti di certificazione verde può essere ammesso soltanto all'aperto". Quindi nel caso più complicato in cui "per entrare nel cortile si deve compiere un tragitto al chiuso, vale la regola: l'ingresso è interdetto, poiché imporrebbe il passaggio da spazi chiusi".

Per quanto riguarda l'indisponibilità, lamentata dai genitori, di alcuni dirigenti delle scuole d'infanzia e primarie a mettere a disposizione i bidelli per accompagnare i bambini in classe all'entrata o al portone d'ngresso all'uscita e le frizioni tra scuola e famiglie, Giannelli commenta: "Il punto è che il personale Ata scarseggia. Alle scuole ne serve di più ed in questo senso vanno gli appelli che ho rivolto più volte per l'incremento di assistenti amministrativi di segreteria e bidelli. L'azione del Ministro è stata positiva per i docenti. Ma nel settore Ata mi segnalano invece spesso carenze, e difficoltà in caso di necessità di sostituzione del Dsga, problematica e per cui manca una chiara procedura".

.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli