Scuola: Giannelli (presidi), 'obbligo green pass studenti in attività curriculari? Imprescindibile'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 11 ott. (Adnkronos) – "Bisogna conformare l'attività progettuale delle scuole alle regole dell'ordinamento vigente in questo momento. La salute domina. L'attività formativa va rimodellata sulla base delle esigenze o rinviate a tempi migliori se c'è necessità", anche se si tratta di attività obbligatorie. Ad intervenire con l'Adnkronos sull'obbligo di esibizione del Green pass per gli studenti in alcune attività esterne alla scuola, obbligatorie o di estensione formativa curriculare, è il presidente dell'Associazione nazionale presidi, Antonello Giannelli che afferma: "In alcune situazioni gli studenti non possono prescindere dall'esibizione del Green pass. La scuola non è un sistema autonomo, è inserita in un ordinamento pubblico". Tamponi gratuiti agli allievi senza certificazione verde? "No. E' da escludere. Il budget è da utilizzare secondo regole e leggi. Se c'è necessità, anche se non è il massimo, saltano l'attività".

(di Roberta Lanzara)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli