Scuola: Giannelli (presidi), 'su Protocollo situazione kafkiana, modifiche o niente firma'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 24 ago. (Adnkronos) – "Chiediamo che anche il Protocollo del 14 agosto venga modificato secondo quanto già indicato nella nota del 18 agosto scorso che limita la gratuità dei tamponi a chi non può vaccinarsi per motivi di salute". Lo dice all'Adnkronos il presidente dell'Associazione nazionale presidi Antonello Giannelli, che domani pomeriggio alle 17.30 incontrerà il Ministero sulla questione.

L'Anp, che non ha firmato lo scorso 14 agosto il Protocollo, afferma: "Chiediamo che il testo sia modificato nel senso più volte ribadito. Cioè che sia scritto che il rimborso del tampone può essere richiesto solo da chi non può vaccinarsi per ragioni di salute. E' una situazione kafkiana: il protocollo dice alcune cose; il Ministero ha chiarito che certe frasi vanno intese in un certo modo; I sindacati hanno contraddetto. Noi dunque non firmeremo finché la formulazione resterà l'attuale e le idee non saranno chiare".

"Credo comunque che a questo punto per evitare frizioni di questo tipo dovrebbe essere valutata l'opportunità di un obbligo vaccinale per tutti i dipendenti dello stato pubblici. Una legge del Parlamento metterebbe tutti d'accordo. Con circolari ed obblighi surretizi si lasca troppo spazio alla discrezionalità".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli