Scuola: Giannelli (presidi), 'vacanze prolungate a bimbi non vaccinati? Se necessario, parola a Cts'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 23 dic. (Adnkronos) – "Stiamo vivendo problemi di pandemia in un continuo rumore di fondo di pareri che dicono tutto e il contrario di tutto. Fermo restando che ognuno è libero di esprimerli, la parola definitiva va al Cts, l'autorità sanitaria preposta. L'esecutivo ha già espresso chiaramente la sua posizione. Se dovrà rivederla, lo farà con i soggetti competenti, dunque con il Comitato tecnico scientifico". Così all'Adnkronos Antonello Giannelli, sulla possibilità indicata da Massimo Galli, già direttore di Malattie infettive all'ospedale Sacco di Milano a "prolungare le vacanze di Natale per i piccoli non vaccinati se le cose vanno veramente male con la variante Omicron".

"Le valutazioni sanitarie spettano agli organi competenti. Cioè al Cts – prosegue Giannelli – La pandemia non può essere trasformata in un talk show continuo. Io vedo che il numero dei contagi cresce ovunque. Se sarà necessario tornare in dad, si farà. La Didattica a distanza è la scialuppa di salvataggio, se la nave sta effettivamente affondando. Nel frattempo a scuola non ci sono stati focolai, puntando su vaccini e mascherine la vita si può condurre più o meno normalmente".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli