Scuola: Ianniello (studenti medi), 'maggioranza studenti non vaccinati si vergogna di non esserlo'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 8 gen. (Adnkronos) – "Dieci e lode al finto ruolo ed alla falsa autonomia che il Governo da agli studenti per risolvere il problema della privacy. Ancora una volta assistiamo allo scarica barile del Ministero. Ancora una volta si grava sui giovani, adesso accentuando divisioni ed isolamento". Così all'Adnkronos Luca Ianniello, della Rete degli studenti medi che ricorda: "la maggioranza degli studenti non vaccinati si vergogna di non esserlo. E non ne parla perché non è artefice di quella scelta. L'atto di autodichiarazione rischia di trasformarsi in una gogna pubblica, in una mortificazione. E' un boomerang pericoloso" perché espropria il giovane dell'autorevolezza dei propri riferimenti anche in seno alla famiglia. "Ancora una volta assistiamo ad una decisione contraddittoria e ridicola quando la soluzione – conclude – sarebbe l'obbligo vaccinale per gli studenti".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli