Scuola: M5s, 'finalmente regole uguali per tutti e stop protagonismo regioni'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 1 apr. (Adnkronos) – – "Il decreto Covid varato ieri dal Consiglio dei Ministri, per ciò che riguarda il capitolo scuola, va esattamente nella direzione da tempo indicata dal Movimento 5 Stelle. Da un lato si prevede che le scuole per i più piccoli, fino alla prima media, restino sempre aperte anche in zona rossa. Esattamente come accadeva quando Lucia Azzolina era ministra e come da tempo – in Parlamento e al governo con la sottosegretaria Barbara Floridia – chiedevamo si tornasse a fare. Ma soprattutto si pone un freno al protagonismo di alcuni presidenti di regione (uno su tutti: Vincenzo De Luca), prevedendo che questa regola sia uguale e immodificabile su tutto il territorio nazionale. Adesso lavoriamo insieme affinché anche per gli studenti più grandi si giunga a soluzioni di questo genere. Riportiamo tutti i nostri ragazzi in classe per guardare al futuro con sempre maggior ottimismo". Lo scrivono gli esponenti del Movimento 5 Stelle in Commissione Istruzione al Senato.