Scuola: Mulè, 'ascoltare Regioni e intervenire a livello centrale'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 5 gen. (Adnkronos) – “Serve ascoltare quello che dicono le regioni: dal Piemonte alla Calabria, ci viene ribadito che se non si interviene a livello centrale con disposizioni chiare e una linea comune nell’arco di pochi giorni corriamo seriamente il rischio di chiudere le scuole. Bisogna quindi sottrarre al federalismo regionale le decisioni che riguardano la riapertura degli istituti scolastici e dare fondi alle Regioni per far fronte a interventi mirati come impianti di aerazione e mascherine. A tutto questo si aggiunge l’urgenza di sfruttare i giorni che ci separano dalla riapertura della scuola per avviare una campagna di vaccinazione a tappeto per i ragazzi tra i 12 e i 18 anni così da evitare discriminazioni dettate da chi non è vaccinato”. Così il sottosegretario alla Difesa, Giorgio Mulè, intervenendo a Coffee Break in onda su La7.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli