Scuola, occupato a Roma lo storico liceo “Tasso”

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 15 nov. (askanews) - È da ieri sera occupato dagli studenti lo storico liceo classico statale di Roma "Torquato Tasso", protagonista delle proteste studentesche del 1968, del 1977 e dell'inizio degli anni Novanta. "In Italia è necessaria una rivoluzione culturale... è tempo di impegnarsi e rendersi protagonisti", si legge fra l'altro nel "Manifesto politico" in tre cartelle che accompagna la lettera aperta a studenti, insegnanti e dirigente scolastico con cui il "Collettivo Politico degli studenti del Tasso" annuncia e motiva l'occupazione attuata da circa 150 studenti da ieri sera rimasti dentro la scuola.

Le lezioni sono state sospese e l'attività didattica interrotta.

Da stamani le lezioni sono sostituite da una serie di conferenze sulla situazione della crisi economico-sociale-culturale del Paese organizzate dagli studenti. La prima è sulla condizioni delle carceri italiane.

Il liceo di via Sicilia, in testa alla classifica della fondazione Agnelli sulla qualità di formazione dei licei classici della capitale e italiani e dove hanno studiato esponenti di classe dirigente politico-culturale del Paese, da Giulio Andreotti ad Antonio Tajani, Paolo Gentiloni, Maurizio Gasparri, Vittorio Gassman, Nanni Moretti, Lucio Caracciolo, è presidiato all'esterno da forze dell'ordine, a seguito della segnalazione dell'autorità scolastica dell'intervenuta occupazione.