Scuola: De Petris, 'piena solidarietà, dl va completamente rivisto'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 30 mag. (Adnkronos) – "Piena solidarietà allo sciopero della scuola di oggi. Il dl 36/2022 va completamente rivisto. Si rischia altrimenti di creare un sistema ossessionato dalle procedure selettive, piuttosto che dalla efficacia nell’evitare il riformarsi del precariato, giunto a livelli stratosferici. È ormai acclarato che le programmazioni in termini di abilitati non supportano le esigenze del sistema". Così la capogruppo di LeU al Senato Loredana De Petris.

"Nulla è cambiato, resta la mistica dei concorsi di iper-formazione che diventa infinita, resta sullo sfondo il mercato dei crediti formativi che pesano sulle spalle dei precari già esili economicamente. Non si riesce a capire a che servano il test e una valutazione finale da parte del dirigente scolastico se non il determinare un condizionamento del docente stesso. Il comitato di valutazione, inserito in un sistema di garanzia della libertà di insegnamento, è ulteriormente mortificato e marginalizza la funzione docente. La valorizzazione dello sviluppo della professionalità deve trovare le necessarie forme di riconoscimento attraverso l’articolazione di funzioni come l’assunzione di responsabilità collegiali assegnate a docenti che abbiano le competenze per tali ruoli".

"Con il nuovo sistema di formazione iniziale e in servizio degli insegnanti si sta scegliendo quale sarà il futuro della nostra scuola e la qualità che il sistema di istruzione deve assicurare alle nuove generazioni. Decidere senza confrontarsi con il mondo della scuola è un atto non solo autoritario, ma miope e irresponsabile che contrasteremo con tutta la nostra determinazione", conclude la presidente De Petris.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli