Scuola: preside Massimo (Roma), 'paritarie escluse da super app per controllo green pass' (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – "Draghi, che ora è al Governo, ha imparato in una scuola paritaria. Avrebbe potuto godersi la pensione ma di fronte alla pandemia ed al dramma del paese si è messo a disposizione. Dunque qualcosa ha funzionato – ricorda La Manna – Ben venga adesso il censimento del ministro dell'Istruzione Bianchi ma lo Stato sa quali sono i diplomifici. Oggi è la giornata internazionale della cultura ed il mio appello è che si investa nel nostro sistema educativo perché è solo lavorando con il presente ed il futuro dell'Italia che si può uscire dall'attuale povertà culturale".

"C'è bisogno – rimarca – di libertà ideologica per garantire l'equità; Coscienza che si può scegliere il proprio bene e quello altrui". "Purtroppo tutto questo manca e così nonostante le numerose borse di studio, la nostra scuola è aperta solo a chi se lo può permettere; e se prossimamente si potrà togliere la mascherina nelle classi in cui sono tutti vaccinati, "provvedimento che ci auguriamo e non temiamo perché se si aiutano i ragazzi a capire non si innescano situazioni di bullismo, temiamo che saremo esclusi dalla nuova super app per gli studenti. Allora cosa racconteremo ai genitori?".

(di Roberta Lanzara)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli