Scuola: rettore Bocconi, 'Dad ha creato disuguaglianze, governo coraggioso'

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 11 gen. (Adnkronos) – La didattica a distanza nella scuola italiana è stata “un creatore di differenze e disuguaglianze che hanno generato un ‘divide’ importante”. Per questo la scelta del governo e del presidente del Consiglio, Mario Draghi, di riprendere le attività scolastiche in presenza “è stata coraggiosa, visto il momento molto complesso”, con la quarta ondata del coronavirus. La Dad, sia a scuola che all’università, resta comunque un “potenziale immenso” da imparare a utilizzare, con il supporto di un’infrastruttura fisica e digitale adeguata e della formazione degli insegnanti. Lo afferma il rettore dell’Università Bocconi di Milano, Gianmario Verona, intervistato dall’Adnkronos. “Senza contraddire quello che sta facendo l’Università Bocconi -sottolinea- mi trovo totalmente d’accordo con il presidente del Consiglio”, che ha accusato la Dad di produrre disuguaglianze e carenze formative.

Sul fronte della didattica a distanza, spiega Verona, i temi da considerare sono tre: l’infrastruttura, il grado di maturità degli studenti e la preparazione degli insegnanti. Sul lato delle infrastrutture la Dad è stata più efficace nel Nord del Paese rispetto al Sud, nei centri cittadini che nei paesi senza connessioni internet adeguate. “Questo anno e mezzo in molte parti d’Italia è stato veramente sofferto dal punto di vista dell’istruzione” e la didattica a distanza ha creato differenze e “un ‘divide’ importante”.

Il secondo aspetto è la maturità degli studenti. “Un bambino della scuola elementare di fronte alla Dad fa fatica e la scuola primaria è sicuramente più debole, mentre gli studenti universitari sono più maturi, abituati a cambiare classe e ad avere insegnanti e insegnamenti diversi”, continua. La pandemia ha poi costretto i professori “a improvvisarsi docenti a distanza, molto spesso senza formazione. Un altro conto, invece, è fare la Dad digitale, con tutti gli strumenti appositi per fare lezione e con un insegnante che la sa fare”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli