Scuola: sottosegretaria Floridia, 'posticipo rientro? Se utile, ma non generalizzato'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 22 dic. (Adnkronos) – "A fronte di una curva epidemiologica in risalita il numero di classi in dad è aumentato ma è ancora basso, segnale evidente che le misure sin qui prese pur nelle difficoltà legate al diffondersi delle varianti hanno funzionato". Lo dice all'Adnkronos la sottosegretaria all'Istruzione Barbara Floridia che relativamente a quanto annunciato ieri dal sottosegretario Sileri rispetto alla posticipazione del rientro in classe dopo le feste afferma: "al momento non è una misura all'ordine del giorno" e comunque eventualmente non sarebbe una posticipazione generalizzata perché "è necessario valutare in base ai dati disponibili e vagliare le possibili soluzioni da percorrere. Se in casi specifici e circoscritti posticipare il rientro può essere ritenuto utile, allora può essere una soluzione da considerare".

"Dobbiamo continuare su questa strada, investendo sui vaccini tra i più giovani e sulle misure di distanziamento – conclude Floridia – D'altronde è da poco in vigore l'obbligo vaccinale per il personale scolastico e si è appena aperta la campagna vaccinale nella fascia 5-11. Attendiamo i risultati secondo un principio di gradualità che nel mondo della scuola è essenziale".

(di Roberta Lanzara)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli