Scuola: sottosegretario Sasso, 'su salivari non ci ascolta nessuno, sollecitazioni nel vuoto'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 26 ago. (Adnkronos) – "Il monitoraggio dei contagi è un’attività in capo alle autorità sanitarie, da cui il ministero dell’Istruzione riceve indicazioni. Da parte nostra, verranno messi a disposizione tamponi gratuiti per quei lavoratori della scuola che non possono vaccinarsi per fragilità o condizioni particolari attestate da certificazione medica. Sui tamponi salivari da usare per il monitoraggio, purtroppo, al momento non ci ascolta nessuno". Lo dice all'Adnkronos il sottosegretario all'Istruzione Rossano Sasso, rispondendo sulla predisposizione di un sistema di controllo dei contagi da parte del Mi.

"I tamponi salivari, ideali per i più piccoli non essendo invasivi, sono stati validati dall’Istituto superiore di sanità lo scorso maggio, ma sono trattati con estrema e incomprensibile freddezza dal Comitato tecnico scientifico e dal ministero della Sanità – commenta Sasso – Di fatto, finora, le nostre sollecitazioni come ministero dell’Istruzione sono cadute nel vuoto. Ci sono, però, esempi a mio avviso virtuosi come quelli di Lombardia, Veneto e Marche che hanno deciso di puntare con grande forza su questo strumento. Considerando che per gli under 12 non c’è possibilità di vaccinarsi, il tampone salivare può risultare estremamente prezioso per tracciare gli asintomatici ed evitare quarantene e chiusure di massa".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli